EU approva la prima fase del progetto fotovoltaico Power Brise di Synthesis

EU approva la prima fase del progetto fotovoltaico Power Brise di Synthesis

This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 808469

Questo progetto ha ricevuto un finanziamento dalla Comunità Europea nell’ambito del programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 tramite il grant agreement N. 808469

Synthesis è proprietaria del brevetto internazionale Power Brise per la realizzazione di un rivestimento fotovoltaico per pareti con schermature solari.

Nello specifico Synthesis ha sviluppato un brise-soleil fotovoltaico unico ed innovativo che da un lato migliora in modo rilevante comfort abitativo, design e estetica dell’edificio e dall’altro lato, mediante l’utilizzo di pannelli fotovoltaici, fornisce energia utilizzabile nella modalità che si ritiene più consona. Il sistema brevettato da Synthesis è adatto ad edifici nuovi e preesistenti.

Siamo orgogliosi di comunicare che il brevetto, sottoposto alla valutazione della Comunità Europea, ha superato la fase 1 del Programma europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020. L’unione europea ha, pertanto, riconosciuto a Synthesis un finanziamento per procedere con lo sviluppo e l’implementazione del progetto.

L’UE ha stimato che il settore edilizio incida per il 40% sui consumi energetici dell’intero continente e che gli edifici determinino il 36% delle emissioni totali di gas serra. Pertanto sta incentivando iniziative per realizzare strutture energeticamente efficienti che sfruttino fonti rinnovabili e che sopperiscano al fabbisogno energetico, riducendo gradualmente le emissioni di gas serra.

Con l’introduzione del concetto di Edifici a Energia Quasi Zero (Nearly Zero Energy Building, NZEB – edifici per i quali il bilancio tra l’energia prodotta e quella consumata è prossima a zero) nella Energy Performance of Building Directive (Directive 2002/91 EC e 2010/31/EC) è stato compiuto un passo significativo in tale ambito. La riduzione del consumo di energia negli edifici e l’incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili sono elementi chiave delle politiche dell’Unione Europea per poter sviluppare un sistema economico sostenibile e a basse emissioni di carbonio entro il 2020 ed oltre.

Proprio in questo contesto si posiziona il brevetto ideato da Synthesis Power Brise: soluzione fotovoltaica altamente innovativa che potrebbe ridurre il costo energetico dell’edificio fino al 40% e le emissioni di gas serra fino al 38%.